T.E.N.S.


TENS è l’acronimo di Trans Cutaneous Electrical Nerve Stimulation (stimolazione elettrica nervosa transcutanea), una tecnica medica complementare, utilizzata soprattutto per controllare alcune condizioni dolorose acute o croniche.  

La TENS consiste nell’applicazione sulla cute di lievi impulsi elettrici, che attivano fibre nervose di grosso diametro riducendo la percezione del dolore.  L’€effetto antalgico della TENS è quindi da attribuire all’inibizione delle afferenze nervose coinvolte nella trasmissione nocicettiva (teoria del controllo a cancello o del gate control). Secondo tale teoria, la percezione del dolore può essere modulata agendo su interneuroni spinali (non dolorifici), che grazie all’inibizione sinaptica agiscono sui neuroni deputati alla trasmissione delle informazioni dolorifiche. 

Indicazioni al trattamento:  

> dolori localizzati (non da causa infettiva); 

> dolori di tipo reumatico;

> osseo o nervoso: lombalgie, dorsalgie, sciatalgie, cervicalgie; 

> distorsioni;

> lussazioni; 

> contusioni;

> crampi muscolari;

> stiramenti muscolari;

> nevriti;

> emicranie;

> dolori post-chirurgici; 

> post-partum, ecc…

Controindicazioni: 

> pazienti portatori di pace-maker;

> donne in gravidanza;

> soggetti affetti da epilessia: in questi casi le terapie possono essere praticate solo su accurata prescrizione del medico.